Archivio Federazione energia, moda, chimica e affini - FEMCA (RM)

Fig. 1 - Manifestazione per le vie di Roma, febbraio 1982 (Filta, Serie 2, album 5)

Fig. 2 - Manifestazione per le vie di Roma, febbraio 1982 (Filta, Serie 2, album 5)


































La FEMCA, Federazione energia, moda, chimica e affini, nasce nel 2001 dall’accorpamento tra Federazione Italiana Lavoratori tessili - FILTA CISL e Federazione Lavoratori Energia Risorse Chimica e Affini - FLERICA CISL.

Rappresenta i lavoratori occupati nell’industria chimica e farmaceutica, nelle aziende petrolifere, del gas e dell’acqua, nelle miniere, nelle aziende dei settori tessili e abbigliamento, della concia, delle pelli e delle calzature, nelle aziende che producono o lavorano gomma e plastica, ceramica e piastrelle, vetro e lampade e nelle aziende dei settori affini.




Fig. 3 - Segheria, ca. 1950 (Filta, Serie 3, Album 1, foto 90)L’articolazione organizzativa si basa su tre comparti: Energia e Risorse, Chimico e Manifatturiero, Moda e Accessori.

Il complesso archivistico comprende gli archivi FILTA e FLERICA oltre al fondo Marcello Guardianelli (Segretario nazionale FILTA e Segretario comparto moda FEMCA) e al fondo fotografico.

Quest’ultimo consta di 37 album contenenti 2559 fotografie, ed è stato oggetto di digitalizzazione con fondi della Direzione generale Archivi per l’annualità 2020.

Organizzato nelle serie ‘Convegni’ e ‘Manifestazioni’ e – per quanto riguarda il fondo Flerica – ‘Miscellanea’, costituisce memoria delle manifestazioni condotte tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta dai lavoratori nonché delle condizioni di lavoro nelle fabbriche, con un focus particolare sulle donne impiegate nel settore tessile.

Fig. 5 - Lavoratori - Centenari Zinelli società tessile legnanese per la produzione di tessuti elastici, ca. 1950 (Filta, Serie 3, Album 1)

Fig. 4 - Lanificio Zegna, 1950 ca. (Filta, Serie 3, Album 1, lavoratori foto 81)