Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

dichiarazione
18 agosto 1994
soggetto conservatore
Archivio storico aperto al pubblico su appuntamento.

descrizione

La Banca, istituita con regio decreto nell'agosto 1913 con la denominazione di Istituto di Credito per la Cooperazione, ha avuto fin dalle origini il compito di essere al servizio della società e delle imprese, coniugando fattore etico e processi economici in un circolo virtuoso. Nell’età giolittiana fu propulsore finanziario delle cooperative di produzione e lavoro, negli anni Trenta si impose come istituto di diritto pubblico divenendo la banca degli enti statali. Dopo il secondo conflitto mondiale, la Banca Nazionale del lavoro assume un ruolo centrale nella ricostruzione e nello sviluppo socio economico del paese, non trascurando di finanziare settori emergenti e particolari quali l’industria cinematografica. Dopo la privatizzazione degli anni Novanta, la Banca ha rilanciato il suo ruolo di portatrice di cultura di servizio verso il mondo imprenditoriale. Sul sito www.bnl.it è possibile reperire altre notizie.

consistenza

Tra i documenti di particolare importanza conservati presso l’archivio storico della BNL; è da segnalare il carteggio intercorso tra Vilfredo Pareto e Maffeo Pantaleoni negli anni tra il 1890 ed il 1923, consistente in 456 lettere e 276 biglietti conservati in cinque faldoni.L'archivio iconografico della Banca conserva anche diverse centinaia di fotografie, testimonianza dello sviluppo dell’Istituto, e una significativa collezione di manifesti e video concernenti iniziative istituzionali e sociali, sponsorizzazioni e campagne di solidarietà. Guida sommaria ai fondi: Direzioni: Direzione acquisti e immobili (1942-1996); Direzione amministrazione (1929-1993); Direzione commerciale (1932-1988); Direzione controlli tecnico-operativi (1949-1965); Direzione crediti (1972-1983); Direzione finanza (1940-1990); Direzione organizzazione e sistemi informatici (1949-1990 ca.); Direzione personale e sviluppo organizzativo (1924-1987); Servizi: Servizio organi statutari e segreteria (1920-1993); Servizio pianificazione e controlli di gestione (1938-1985); Servizio studi e relazioni esterne (1947-1989); Divisioni: Divisione credito cinematografico e teatrale (1936-1985 ca.); Divisione credito al consumo e sistemi di pagamento (1990-1991); Divisione credito fondiario (1940-1983; 1992-1994); Divisione credito industriale (1951-1981); Sezioni: Sezione autonoma di credito alberghiero e turistico (1937-1983); Sezione autonoma per il finanziamento delle opere pubbliche e di impianti di pubblica utilità (1959-1983); Sezione speciale per il credito alla cooperazione (1969-1985); Miscellanea (1921-1977).

bibliografia

Centro Studi di Documentazione Storica ed Economica dell'Impresa, Le carte della memoria L'Archivio Storico della BNL, Roma, 2002