Pietro Aschieri

Dichiarazione
30 settembre 1995
Soggetto conservatore
Accademia Nazionale di San Luca, Roma (dono)
Stato di ordinamento
riordinato (inventario e banca dati a cura A. Viati coord. Accademia s. Luca, 2003)
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Pietro Aschieri (Roma 1889 – Roma 1952) architetto e scenografo. Professore di scenografia teatrale e cinematografica all’Università di Roma e al Centro Sperimentale di Cinematografia. Aderisce al MIAR (Movimento Italiano per l’Architettura Razionale). Dal 1934 si dedica quasi esclusivamente all’attività di scenografo. Tra i progetti e gli edifici realizzati a Roma si ricordano: la Casa Brini in via Bonghi (1921), la casa modello per l’ICP nella borgata giardino Garbatella (1929), il Pastificio Pantanella in via Casilina (1929), la Palazzina De Salvi in piazza della Libertà (1929-30), la Palazzina in piazza Trasimeno (1931), la Casa dei Ciechi di guerra (1931), l’Istituto di Chimica nella Città Universitaria (1932-35), la piazza e il palazzo della civiltà romana all’Eur, (1939-41, in coll.).

Consistenza

68 tavole, 9 schizzi incorniciati, 9 cartelle con schizzi e fotografie; 10 faldoni di corrispondenza, copie di disegni,relazioni, documenti personali e docc. vari; 5 album (3 di fotografie, 1 di schizzi, 1 di ritagli di giornali), 8 scatole di fotografie (ca. 1200), negativi e lastre, 58 diapositive (1895-1938) Si articola in 5 serie; “Architettura”: disegni relativi ad oltre 30 progetti architettonici; “Teatro”: disegni relativi a oltre 20 scenografie per opere teatrali e film, oltre a lettere e studi; “Vita privata”: carteggi personali; “Attività professionale”: curricululum, relazioni e studi; “Questioni generali di architettura”: atti relativi a Triennale, Quadriennale ed altri temi

Riferimenti Bibliografici

AA.VV., Pietro Aschieri architetto 1889-1952, catalogo della mostra, numero monografico del “Bollettino della biblioteca della Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza”, Roma 1977. ANIAI, 1965, scheda F9; DAU, 1968, I, p. 168-169; ROSSI, 1984, p. 48- 50, 52-54, 58, 92; DE GUTTRY, 1989, p. 119; POLANO, 1991, p. 570; SGARBI, 1991, p. 32-33.