Alfredo Lambertucci

Dichiarazione
25 gennaio 1999
Soggetto conservatore
l’archivio è conservato presso gli eredi a Roma ed è consultabile tramite la S. A. Lazio
Stato di ordinamento
ordinato sommariamente (elenco parziale)
Stato di conservazione
medio

Descrizione

Alfredo Lambertucci (Macerata 1928 – Roma 1996),architetto. Professore ordinario di Composizionearchitettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Universitàdi Roma “La Sapienza”.Tra i progetti e le opere realizzate vi sono: la Chiesaparrocchiale di Consalvi, Macerata (1962), il complessoresidenziale Gescal a Ferrara (1968-73) e quello dello IACP“Vigne Nuove”, Roma (1972-79, in coll.), la casa unifamiliarea Lanuvio (1973-76), l’Unità Residenziale nel quartiere diSpinaceto, Roma (1967, in coll.), l’Istituto di Farmacologiadella Città Universitaria di Roma (1958-60, in coll.), il primoinsediamento della Seconda Università di Roma “TorVergata” (1981-87, in coll.) e la Facoltà di Medicina eChirurgia (1986-90, in coll.), le Case a schiera a Genzano,Roma (1980-82).

Consistenza

215 tubi contenenti ca. 2.700 disegni, schizzi n.q.; 12 album, 7raccoglitori e 30 fascicoli di fotografie; 70 scatole ca. di lastrefotografiche

Riferimenti Bibliografici

Realtà, disegno, forma: architetture di Alfredo Lambertucci, a cura di G.ROSA, Roma 1983Alfredo Lambertucci, progetti e architetture 1953-1993, a cura di A.LAMBERTUCCI, Roma 1993AA.VV. Alfredo Lamber tucci architetto, in “Ricerca e Progetto”, IV (1996),n. 8ANIAI, 1965, scheda F9; DAU, 1968, III, p. 325. IPPOLITO, 1982, pp. 59,99; ROSSI, 1984, pp. 224, 313-315, 336, 337; MURATORE, 1988, pp.261, 300, 323, 350, 362, 393; DE GUTTRY, 1989, p. 129; POLANO,1991, p. 586, SGARBI, 1991, p. 138.