Giulio Gra

Dichiarazione
17 dicembre 2001
Soggetto conservatore
l’archivio è conservato presso gli eredi a Roma ed è consultabile tramite la S. A. Lazio
Stato di ordinamento
riordinato (inventario e banca dati in rete, a cura S. Boscolo L. Creti T. Dore coord. S.A. Lazio 2003)
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Giulio Gra (Roma 1900 – Roma 1958) ingegnere. laureatosinel 1922 presso la “Scuola di Applicazione per gli Ingegneridi Roma svolge in massima parte la sua attività a Roma eper conto dell’Impresa “Fratelli Gra”, da lui costituita insiemeal fratello Enrico nel 1925 (Enrico si occupa del calcolo delcemento armato e della direzione di cantiere, mentre a Giulioè affidata la progettazione architettonica). All’impresavengono affidati importanti lavori a Roma nei quartieri Parioli,Flaminio e Salario, allora in piena espansione, tra cuicostruzione di un lotto di abitazioni dell’I.C.P. a Ostia Lido,progettate dall’architetto Palmerini, fabbricati al Portuense ea San Pancrazio, casette modello alla Garbatella (progettateda Mario Marchi), la sistemazione di piazza Pia (1924), loscoprimento del Foro di Augusto (1925-26), le case popolaridell’ICP al Portuense, il Centro comunale di Aprilia (1936-37), i palazzi per l’I.N.A. di Novara e per l’I.N.A. di Catania.Tra le opere realizzate da Giulio Gra in Roma si ricordano:villini realizzati tra il 1920 e il 1926 per conto dellaCooperativa “Ammiraglio Del Bono, palazzina eretta in viaAzuni per conto della Cooperativa “Urbs Nova (1924), villini epalazzine in via di Villa Sacchetti, via Giuseppe Mangili (perconto della Cooperativa “Cesare Battisti”),a corso Trieste(1926-30), edifici di civile abitazione in viale delle Belle Arti,piazza della Marina (1929) e condominio al lungotevereFlaminio (1934-39), autoreparto della Marina in via FilippoCorridoni. Tra i progetti non attuati si citano quelli per iconcorsi dei Palazzi postali, delle Preture e Vicequesture diRoma (1933) e quello per il Palazzo del Littorio in viadell’Impero (1934-39).

Consistenza

1147 elaborati grafici; 22 fascicoli; 1127 fotografie, 1fotomontaggio, 98 provini fotografici, 154 negativi, 1 rotolo dinegativi, 5 cartoline, 2 album fotografici (1920-1964). Si articolain 5 serie “Elaborati grafici relativi a progetti”: disegni 1128(tavole,disegni e schizzi)relativi a 31 progetti (1920-1952);“Documentazione progettuale”: fascicoli 19 relativi a 19 progetti(1920-52); “Fotografie progettuali”: 1385 unità relative a 40progetti (1920-42);”Elaborati grafici universitari”: 19 disegni(1922); “Varie”: fascc. 3 contenenti studi e atti contabili (1923-1964). La documentazione si riferisce anche a progetti di altriautori, realizzati dall’Impresa Fratelli Gra; è presente la tesi dilaurea in Ingegneria di Giulio Gra

Riferimenti Bibliografici

F. AGGARBATI – C. SAGGIORO, Intenzioni “urbane” nelle architetture diGiulio Gra, ingegnere degli anni ’30, in “Metamorfosi”, 8 1987, pp. 54-67Giulio Gra, opere e progetti 1923-1939, a cura di F. AGGARBATI – C.SAGGIORO, Roma 1991.