Uga de Plaisant

Dichiarazione
in corso
Soggetto conservatore
l’archivio è conservato presso gli eredi a Roma ed è consultabile tramite la S. A. Lazio
Stato di ordinamento
ordinato sommariamente
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Uga de Plaisant (Roma 1917 – Roma 2004), si laurea pressola Facoltà di Architettura di Roma. Professore Ordinario diTecniche della Rappresentazione nelle Facoltà di Ingegneria diRoma “La Sapienza”, Firenze e Roma “Tor Vergata”, ricevediversi riconoscimenti tra cui il primo Premio Inarch/Finsider perla progettazione di strutture in acciaio (1967, con GiuseppePerugini). Nella sua attività di progettazione, dedicataprevalentemente ai settori dell’edilizia sportiva e scolastica,realizza: il Cinema Primavera a Roma (1946-47), l’edificioecclesiastico a Nazzano Romano (1954-70), gli edifici sportividi Arezzo, Frosinone, Prato e Sassari (1958/60), l’edificioscolastico a Pompei (1968-1970), i fabbricati nel piano di zonaINA-Casa ad Acilia, Roma (1956-59, in coll.). Tra i lavori incollaborazione con Giuseppe Perugini vi sono i Palazzi diGiustizia di Roma (1958-60), la “Casa-albero” a Fregene,Roma (1968-75) e la partecipazione a concorsi comel’“Ospedale cibernetico” di Pietralata a Roma (1967), il Poloespositivo nella Fortezza da Basso a Firenze (1967), il Ponte diMessina (1968) e la Nuova Galleria d’Arte Moderna di Milano(1970). Progetta il restauro della Villa Mondragone aMonteporzio Catone (Roma), realizzato con la direzioneartistica di Giuseppe Perugini (1983-89). È del 2001, incollaborazione con Raynaldo Perugini, un progetto di portoturistico a Campomarino (CB). Tra i suoi scritti si menzionano:La palestra, in “Inchieste di urbanistica e Architettura”, Roma,1961, S.Pietro in Vincoli, per una metodologia del rilievo,Roma, 1960 e Le Icone d’Oggi, Roma, 1975.

Consistenza

8 rotoli (contenenti in media circa 10/15 disegni ciascuno) digrafici, radex, soluzioni alternative di opere realizzate, rilievi,progetti e studi; 4 contenitori di allegati ai progetti e copie dielaborati; scatole formato A4 contenenti documenti diversi ecorrispondenza (n. q.); 4 faldoni di documenti relativi all’attivitàdidattica; 2 contenitori di fotografie

Riferimenti Bibliografici

U. DE PLAISANT, S. Pietro in Vincoli: problemi di metodologia del rilievoattraverso lo studio di una basilica paleocristiana, Roma 196050 anni di professione, terzo volume, a cura di M.L. MANCUSO, Roma2004, pp. 92-93, 186-187ANIAI, 1965, scheda M28; IPPOLITO, 1982, p. 57; ROSSI, 2000, scheda159.

Note

altra documentazione, relativa alle opere svolte in collaborazione,
è integrata nell‚archivio di Giuseppe Perugini