Sergio Danielli

Dichiarazione
21 novembre 2003
Soggetto conservatore
l’archivio è conservato presso lo studio professionale a Roma ed è consultabile tramite la S. A. Lazio
Stato di ordinamento
ordinato
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Sergio Danielli (Fermo 1930) architetto. Si laurea alla Facoltādi Architettura di Roma nel 1953, specializzandosi nel campodella pianificazione territoriale. Ha svolto un’intensa attivitāprofessionale ottenendo premi e riconoscimenti. Dal 1966 čmembro dell’INU e, successivamente, del ConsiglioSuperiore tecnico del Ministero delle Poste eTelecomunicazioni, e di varie commissioni, tra cui lacommissione consultiva presso la Presidenza del Consigliodei Ministri per i problemi inerenti la tutela del patrimonioartistico culturale, quella per la Pianificazione Scolasticadella Regione Marche e per la Tutela delle bellezze naturalidi Ascoli Piceno. Tra le principali opere si segnalano: ilmercato coperto di Fermo (1957 premio In/arch 1961), ilquartiere INA Casa a Bologna (1959 con F. Gorio), Casa diRiposo a Fermo (1967), quartiere INA Casa a Catania(1968), Istituto Tecnico a Fermo (1968) e a Monterotondo(1970), edifici GESCAL a Fermo (1975), quartiere GESCAL aCorviale Roma (1975), piano part. centro urbano di Latina(1975), villa Iacobini a Sant’Elpidio (1978), pianoparticolareggiato Abuja – Nigeria (1983).

Consistenza

220 tubi e rotoli di disegni ca.; 155 faldoni e cartelle di relazionitecniche, documentazione allegata ai progetti e corrispondenza;faldoni 4 contenenti pubblicazioni; raccoglitori 15 con foto didisegni e 1 con disegni a colori; 2 plastici (1950-90 ca.)

Riferimenti Bibliografici

IPPOLITO, 1982, pp. 33, 57, 143, 146; ROSSI, 2000, scheda 185.