Michele Valori

Dichiarazione
20 maggio 1995
Soggetto conservatore
DARC, Centro Archivi MAXXI, c/o Museo H. K. Andersen, Roma (acquisizioni 2006)
Stato di ordinamento
riordinato (elenco a cura di M. Guccione in collaborazione con G. e G. Guastella, 1995)
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Michele Valori (Roma 1923 – Monterotondo 1979) architettoe urbanista. Si laurea in Architettura a Roma nel 1948. Dopoaver insegnato a Cagliari, vince la cattedra di urbanistica allaFacoltà di architettura di Roma nel 1976.Negli anni Cinquanta aderisce alla Associazione perl’architettura organica, animata da B. Zevi, L. Quaroni, M.Ridolfi. Nel 1954 vince il I premio nel concorso per il borgo diTorre Spagnola a Matera e nel 1956 il II premio nel concorsoper la pineta costiera di Donoratico a Livorno. Nel 1959vince ex-aequo il concorso per la nuova sede degli ufficigiudiziari di Roma. Diviene consulente del comune di Romaper la redazione del piano regolatore generale del 1962. Gliultimi anni di attività progettuale riguardano il piano di zonaIacp Corviale a Roma del 1972, coordinato da M. Fiorentino.Tra le sue opere realizzate: il quartiere Ina/casa Tiburtino del1949-54, il villaggio La Martella a Matera del 1952 (in coll.),edifici residenziali all’EUR Roma 1955-59, il quartiere SpineBianche a Matera, le palazzine a Poggio Ameno a Roma1961-64, il quartiere Ina-casa a Trapani e il quartiere CEP aBrindisi, complessi residenziali a Catania e Messina 1959-60, il PRG di Roma 1964 (in coll.) e numerosi piani regolatoriitaliani.

Consistenza

500 disegni ca.; 30 buste, 130 fascicoli di corrispondenza ericerca; 46 lastre fotografiche, 7 scatole di diapositiva, 18bobine; 2 modelli (1947-1979)

Riferimenti Bibliografici

M. VALORI, La pianificazione urbanistica in Italia, in “Comunità”, 91, 1961L. BENEVOLO, Una palazzina nel comprensorio dell’Eur, in “Costruire”, 7,1961R. PEDIO, M. GIRELLI, Edilizia “impegnata” alla periferia di Roma, in“Casabella”, 247, 1961M. VALORI, Studi e ricerche sulla città: esperienze di architettura eurbanistica, Roma, 1971M. GUCCIONE, Un archivio in formazione, in A. MOLTEDO, P. LA FRANCA, (acura di) Disegni di Architettura. Schizzi e studi di opere romane daldopoguerra agli anni Ottanta, Roma, 1995M. GUCCIONE, L’archivio di Michele Valori in V. Tonelli, (a cura di) MicheleValori. Posta fatta in casa, Roma, 1997ANIAI, 1965, scheda F10; DAU, 1968, VI, pp. 369-370; IPPOLITO, 1982, pp.62, 149; ROSSI, 1984, pp. 166-167; 195, 316-318; MURATORE, 1988, p.351; DE GUTTRY, 1989, p. 142; SGARBI, 1991, pp. 254-255.