Giulio Savio

Dichiarazione
19 luglio 2007
Soggetto conservatore
Archivio Centrale dello Stato (dono 2007)
Stato di ordinamento
riordinato (inventario analitico a cura L. Diodovich dell’Archivio Centrale dello Stato e la collaborazione di F. Manieri 2007)
Stato di conservazione
buono

Descrizione

Giulio Savio (Roma 1923), ha svolto una notevole attivitàprogettuale in molteplici ambiti: edifici d’abitazione, peristituzioni culturali ed uffici, commerciali, ristrutturazioni erestauri di interni, allestimenti di mostre a partire dagli anni’50, partecipando nel 1979 alla mostra “Transformations inmodern architecture 1960-80” presso il MOMA (Modern ArtMuseum) di New York; tra i principali progetti si citano aRoma ristrutturazioni di appartamenti in antichi edifici delcentro storico della città, la ristrutturazione nel 1988 dellasede dell’Archivio Centrale dello Stato all’Eur (sala convegni,sala studio, e biblioteca ed uffici), l’arredamento della sededella Fondazione Olivetti in via Zanardelli; i due museidedicati ad Emilio Greco a Orvieto (1981) ed a Sabaudia, ilnegozio Gucci a New York; tra gli allestimenti di mostrequelle curate nel 1984 presso l’Archivio Centrale dello Stato“E 42 Utopia e scenario del regime” e “La nascita dellaRepubblica”, la mostra “Calligrammi” presso la CameraCommercio di Roma (2002).Figura di primo piano nel dibattito culturale sin dal secondodopoguerra, scrittore, redattore di riviste, promotore di eventiculturali. Ha curato, tra l’altro, una sistematica ricerca sulladocumentazione onomastica e topografica pertinente ilDucato romano, pubblicata nell’opera “Monumentaonomastica Romana secc. X-XII” (1999).

Consistenza

7 rotoli di elaborati grafici relativi a 73 progetti (1981-1994); 11cartelle, contenenti schizzi, disegni, documentazione correlata aprogetti, fotografie e diapositive (1962-2004)

Riferimenti Bibliografici

Giulio Savio. Immagini di architettura e design, 1958-1986, a cura di R.PEDIO, Milano 1987Giulio Savio. Nuove immagini di architettura, 1987-1995, a cura di R.PEDIO, Milano 1996Giulio Savio architetto-non architetto. “Calligrammi 1958-2001”, catalogodella mostra (Roma, 18 Dicembre 2002 – 18 Gennaio 2003), a curadi R. PEDIO, Roma 2002.